La tecnica della cornice

By Michele Renzullo No comments
tenica della cornice

La cornice narrativa è una tecnica che permette una narrazione multistrato.

In poche parole, si ha un racconto all’interno di un racconto, e diverse voci narranti.

Si creano quindi diversi livelli di narrazione, e serve per unificare i diversi IO narranti che raccontano le storie.

Possiamo considerare questa tecnica come un altro modo di manipolare fabula e intreccio.

Qualche esempio: il “Decameron”. “Le mille e una notte”,Le città invisibili”, “Pastorale americana.”

Un esempio pratico di come usarlo oggi?

In questi tempi di quarantena, potrebbe essere il portiere del palazzo che racconta, ammettiamo a un parente che viene a trovarlo, le vite dei condomini. Ogni capitolo corrisponde alla storia di un appartamento, e dei rispettivi abitanti. Immaginiamo il contrasto, la varietà la ricchezza delle storie e delle ambientazioni, tenute insieme dalla voce narrante del portiere, che continua a parlare in guardiola al suo parente. Il portiere diviene quindi una sorta di narratore onnisciente.

Conoscete questa tecnica? Avete altri esempi da portare?

Lascia un commento